14 Novembre 2014

Jaquet Droz amplia la sua boutique di Shanghai Xin Tian Di

  • Jaquet Droz extends his boutique in Shanghai Xin Tian Di_980

Il secolo dei Lumi, in Europa, non è solo quello dei grandi filosofi e delle innovazioni tecnologiche senza precedenti – di cui Pierre Jaquet-Droz è una figura di spicco – ma è anche il periodo in cui l'Occidente scopre la Cina. Il fondatore del marchio delle due stelle, noto per i segnatempo, le creazioni artistiche e gli spettacolari automi androidi, si distingue per essere il ponte che collega questi due mondi. Sarà lui il primo orologiaio occidentale a varcare le porte della Città Proibita, seducendo l'Imperatore Qianlong (1711-1799) in persona con i suoi orologi, le sue tabacchiere e i suoi strabilianti uccelli canori. Ancora oggi, alcuni di questi pezzi sono gelosamente custoditi tra le mura dell'antico Palazzo Imperiale, a testimonianza del legame secolare che l'Impero di Mezzo continua a intrattenere con Jaquet Droz sin dal 1779.

Jaquet Droz extends his boutique in Shanghai Xin Tian Di_650

Nel 2013, Jaquet Droz inaugurava la sua prima Boutique nella Cina continentale. In questo spazio, situato nel quartiere di XinTianDi, nel cuore di Shanghai, e inaugurato da Marc A. Hayek, Presidente di Jaquet Droz e membro della direzione generale di Swatch Group, confluiscono i valori cari al marchio: design, lusso e savoir-faire di una storia condivisa attraverso i secoli.

Oggi, Jaquet Droz si spinge oltre reinventando questo ambiente straordinario. Il marchio ha conservato tutti i codici di esclusività che ne hanno segnato l'estetica, raddoppiando la superficie di questo scrigno prezioso sito nella più creativa e più autentica delle metropoli cinesi, come nella sua tradizione.

La Boutique Jaquet Droz presenta oggi, in uno stato di assoluta perfezione, le creazioni più belle della Maison: accanto al Bird Repeater Day and Night, autentico capolavoro contemporaneo, i segnatempo immaginati dai maestri artigiani degli Atelier d'Art Jaquet Droz per celebrare l'anno della Capra. I nuovi saloni privati consentiranno non solo di scoprire queste opere in assoluta riservatezza, ma anche di ammirare le nuove creazioni Jaquet Droz che perpetuano quel legame secolare in cui il fascino del passato, il piacere del presente e il gusto del futuro procedono da sempre di pari passo.