07 Novembre 2014

Quando Jaquet Droz incontra Stéphanie Barba e si ispira ai suoi disegni

L'artista

La vita di Stéphanie Barba è così ricca e variegata che sarebbe impossibile riassumerla in poche righe. Stéphanie ha un dono, quello di saper disegnare. Il ritmo di tutto ciò che vede passa dai suoi occhi alle sue mani. Il risultato finale è un disegno, un acquerello, un carboncino...

Acquerellista, catturava da riva le coste in lontananza. L'evanescenza dei paesaggi, che mutano di continuo, l'ha portata a scrutare quella dei gesti. Un incontro fortuito le permette di accedere alle prove e agli spettacoli dell'Opéra e delle grandi compagnie che passano per Parigi. Nel 1983 incontra il celebre Maurice Béjart. È una rivelazione.

STEPHANIE BARBA_DRAWING_JAQUET DROZ

Per lei queste parole hanno un significato preciso: "La signora chiede se può disegnare. - Sì, se io non la vedo."

Jaquet Droz e il Béjart Ballet Lausanne

Nel 2013, Jaquet Droz e il Béjart Ballet Lausanne diventano inseparabili: la Maison partecipa alla vita della compagnia, la sostiene nel suo lavoro e ne condivide i valori: il rigore, la maestria nel lavoro e la visione futurista della propria opera.

Col progredire del rapporto, il marchio delle due stelle si avvicina sempre più al Béjart Ballet Lausanne e a Gil Roman, suo direttore artistico. Viene fatto il nome di Stéphanie Barba. È lei che dà vita ai danzatori sulla carta. Rende omaggio alle coreografie, alla grazia della danza, ma soprattutto al movimento.

La Maison Jaquet Droz organizza un incontro. Scopre il lavoro di un'artista appassionata di danza, soprattutto di quella di Maurice Béjart. Gli schizzi sono unici. La tecnica è buona. Il marchio orologiero decide allora di rendere omaggio alla danza attraverso l'opera di Stéphanie Barba e di dare inizio a una nuova collaborazione.

STEPHANIE BARBA_DRAWING_ANIMATED GIF_JAQUET DROZ

I disegni

Ben presto gli Ateliers d'art vengono attratti da un portfolio composto da venti disegni. Si tratta del Sacre du Printemps. Gli artigiani del marchio ne sceglieranno due.

"Le vautour", l'avvoltoio, una magnifica apertura del corpo del ballerino e uno dei movimenti più caratteristici della coreografia di Béjart. "Con lui si torna all'origine dei tempi, la musica di Stravinskij diventa una sorta di martellamento primitivo, minaccioso, inquietante, greve. "

J005014210_PETITE HEURE MINUTE_LE VAUTOUR

Poi "Le chef", il capo: questa figura realizzata a sanguigna rappresenta nel balletto l’istante in cui vi è una lotta fra due uomini per determinare alla fine il prescelto. "Un po' come un combattimento fra cervi in calore. La musica allora ha degli slanci, degli scontri, delle cadute, delle riprese, che sfoceranno in una musica trionfante quando il vincitore sarà scelto."

J005033230_PETITE HEURE MINUTE_LE CHEF_650

Per lasciare che i disegni di Stéphanie Barba si esprimessero, Jaquet Droz ha scelto il quadrante del Petite Heure Minute. Il suo design tipico della Maison e lo spazio di cui dispone permetteranno agli schizzi di prendere vita.

Disponibile in versione da 39 mm, in oro bianco, con la cassa e le anse tempestate di diamanti, che risaltano ancora meglio grazie al cinturino in alligatore blu, questo segnatempo non passerà certo inosservato.

The 43 mm version in red gold with a brown crocodile leather strap shows the red-chalk sketch of the Chief and will appeal to those who harbor the soul of a leader.

In versione da 43 mm, in oro rosso, con un cinturino in coccodrillo marrone e lo schizzo a sanguigna dello Chef, questo segnatempo sedurrà chi ha l'anima del vero leader.

Il disegno dipinto a mano sullo smalto del quadrante e inciso sulla massa oscillante farà di questi modelli delle autentiche opere d'arte, disponibili in 28 esemplari ciascuno.

---

1. "Le dessin qui danse." ed. Stéphanie Barba. 2013

2. Portfolio "Le Sacre du Printemps, d’après l’interprétation des ballets Béjart", ed. Stéphanie Barba 1989

3. Stéphanie Barba durante un incontro con la Maison Jaquet Droz, agosto 2014, La Chaux-de-Fonds, Svizzera

4. Stéphanie Barba durante un incontro con la Maison Jaquet Droz, agosto 2014, La Chaux-de-Fonds, Svizzera

  •  DUO_PETITE HEURE MINUTE_LE VAUTOUR_AND_LE_CHEF_908
  • J005014210_PETITE HEURE MINUTE_LE VAUTOUR_ENGRAVING_980
  • J005033230_PETITE HEURE MINUTE_LE CHEF_ENGRAVING_980