17 Luglio 2018

GRANDE SECONDE SKELET-ONE

Nuova interpretazione strutturale di un’icona, Grande Seconde Skelet-One mette in luce il suo cuore meccanico.

L’orologio Grande Seconde incarna l’essenza dell’arte orologiera di Jaquet Droz. La Maison ha sperimentato diversi abbinamenti per le sue creazioni, ma è la prima volta che un orologio integra un quadrante in vetro zaffiro in una composizione scheletrata. Grande Seconde Skelet-One segna una vera e propria svolta stilistica nella storia di Jaquet Droz, rivelata in occasione del suo 280° anniversario.

Jaquet Droz, Grande Seconde Skelet-One, J003523240, Back

La creazione è stata progettata per permettere alla luce di entrare nel cuore del segnatempo stesso, mantenendo inalterata l’emblematica forma a 8. A questo scopo, Jaquet Droz ha optato per un quadrante dal design essenziale, nel quale spiccano ore e minuti indicati da numeri romani a ore 12, che si sovrappongono alla lancetta dei secondi con numeri arabi a ore 6. Il risultato è fedele al modello originale, in cui si alternano decorazioni e trasparenze. Come in una composizione musicale, in cui i silenzi assumono lo stesso valore (se non maggiore) delle note, l’orologio Grande Seconde raggiunge un equilibrio perfetto contrapponendo superfici piene a vuoti strutturali.

Jaquet Droz, Grande Seconde Skelet-One, J003523240, Ambiance

Una nuova versione che gioca con le trasparenze – una prima assoluta per la Maison – in cui le indicazioni e gli spazi vuoti che le circondano rispettano le stesse proporzioni. Ore, minuti e secondi sembrano fluttuare in un’architettura inedita costruita su trasparenze e giochi di luce. L’unico elemento che Jaquet Droz ha deciso di lasciare visibile sono i ponti che compongono il movimento dell’esemplare.

Il quadrante in vetro zaffiro sul quale avanza la lancetta dei secondi permette di contemplare il movimento scheletrato, costituito da diversi strati successivi, visibile di lato. In questa creazione, la platina è integralmente scheletrata. L’anello della carrure è stato rimosso, per dare ancora più respiro alla costruzione. A ore 12, le lancette di ore e minuti scorrono su un cerchio in zaffiro, posto su una base in oro. La struttura è sostenuta da cinque viti indicizzate, ossia orientate in una direzione predefinita. Il procedimento, utilizzato per la prima volta da Jaquet Droz, deriva da un sistema in uso nell’armeria, che i tecnici della Maison hanno trasposto all’orologeria. Anche la massa oscillante in oro è scheletrata per agevolare la massima diffusione della luce all’interno del movimento. Grande Seconde Skelet-One è dotato di doppio bariletto, spirale e anse dell’ancora in silicio ed è animato dal calibro assemblato a mano 2663 SQ. È il primo movimento che consente di ammirare il cuore meccanico che batte all’interno del segnatempo Grande Seconde.

Jaquet Droz, Grande Seconde Skelet-One, J003523240, J003524240, J003525540, Front

Dal diametro di 41 mm, l'orologio Grande Seconde Skelet-One è declinato in tre varianti: oro rosso, oro bianco e ceramica.

“Some watches tell time, some tell a story”

scoprite di più

  • GRANDE SECONDE SKELET-ONE
  • GRANDE SECONDE SKELET-ONE
  • GRANDE SECONDE SKELET-ONE
  • GRANDE SECONDE SKELET-ONE
  • GRANDE SECONDE SKELET-ONE