The 8 Codes Of Jaquet Droz | Jaquet Droz

Gli 8 Codici Estetici Jaquet Droz

I Jaquet-Droz si sono creati un'identità attraverso la loro storia, le loro opere e i loro incontri. Durante ogni nuovo viaggio, la firma Jaquet Droz è divenuta sempre più riconoscibile grazie a segni distintivi e codici che oggi ritroviamo nel DNA del marchio: il Grande Seconde, gli automi, gli Ateliers d'Art, i quadranti in smalto, il profilo della cassa, una meccanica d'eccezione, i minerali e i Numerus Clausus, sinonimo di esclusività.

1 / GRANDE SECONDE

Eleganza come promessa di eternità. Mai nella storia dell’orologeria l’audacia di un disegno era stata rappresentata con cosi tanta nobiltà, disegno che tutti i modelli Grande Seconde non smettono di riaffermare. Sullo stesso quadrante, le ore e i minuti decentrati alle ore 12 abbracciano i secondi posizionati alle ore 6. Una caratteristica estetica poeticamente all'avanguardia, da sempre nel cuore di Jaquet Droz. Disegnato da due contatori su un quadrante, il numero 8 definisce la rarità delle serie limitate e le collezioni più esclusive: simbolo dell’infinito e dell’eternità, è uno dei principali punti di riferimento del marchio, legato al mondo della magia e della numerologia. Creando un dialogo basato sulla combinazione di cifre arabe e romane, su una percezione inedita dei secondi che passano, i contatori decentrati mettono in scena un nuovo modo di percepire il Tempo. Dal XVIII secolo sino al terzo millennio, il Grande Seconde è fonte di ispirazione perenne della manifattura di La Chaux-de-Fonds : un’icona senza tempo declinata con il trascorrere degli anni e delle collezioni, in un’espressione esclusiva.

2 / AUTOMI

Nell'epoca in cui si redige l'Enciclopedia, le scienze vengono nobilitate e si gettano le basi della rivoluzione industriale, Pierre Jaquet-Droz impegna le sue energie e il suo mestiere per vincere una sfida non semplice: riprodurre oggetti animati. Gli automi da lui creati, quali The Writer, The Musician e The Draughtsman, oggi esposti al Musée d’Art et d’Histoire di Neuchâtel, incanteranno molte teste coronate del tempo. Riscoprendo l'Arte della Meraviglia, Montres Jaquet Droz presenta oggi i suoi nuovi tesori. In particolare, gli artigiani del marchio hanno concepito The Bird Repeater, un segnatempo interamente animato, The Charming Bird, il primo orologio da polso al mondo con uccello canoro in miniatura, che si ispira direttamente alle celebri gabbie per uccelli del XVIII secolo, e per finire The Lady 8 Flower, il primo automa dedicato esclusivamente all'universo femminile. Prestazioni meccaniche virtuosistiche, che, in una società fortemente condizionata dal digitale, affermano la loro fedeltà assoluta a un mestiere sempre più nobile e autentico: quello dell'orologiaio.

Scoprire

3 / GLI ATELIERS D'ART

Perpetuare la tradizione ancestrale della decorazione di pregio instaurata da Pierre Jaquet-Droz, portandola avanti nel tempo e rendendola contemporanea: ecco la sfida che gli artigiani della Maison orologiera hanno raccolto. Nel XVIII secolo, i Jaquet-Droz furono precursori nel campo della decorazione di gran lusso. Attraverso le loro opere, contribuirono a dare vita a un’intera generazione di maestri artigiani. In effetti, lo smalto della cassa decorato da lamine o pittura oppure il lavoro di scultura e incisione hanno ampiamente contribuito al successo e alla fama della famiglia Jaquet-Droz: orologi da tasca, urne, tabacchiere, gabbie per uccelli… Questi capolavori erano tutti decorati in questo modo. Questi savoir-faire sono stati adottati solo molto più tardi dagli smaltatori dell’epoca. Negli Ateliers d'Art Jaquet Droz, questi artigiani dall'incomparabile savoir-faire eccellono nelle arti decorative: pittura, incisione, scultura, paillonnage o smaltatura: tutte forme d'arte in miniatura con cui decorano i segnatempo, trasformandoli in autentici capolavori.

Scoprire

4 / SMALTO GRAND FEU

Uno dei savoir-faire che rappresenta la firma d’eccezione di Jaquet Droz è lo Smalto Grand Feu. Unendo metodi di fabbricazione tradizionali a tecnologie dell’ultima generazione, gli artigiani di Jaquet Droz hanno affrontato le evoluzioni dei segnatempo e dei loro vincoli tecnici, imparando oggi a gestire alla perfezione le tecniche di fabbricazione di un quadrante incredibilmente piatto, dalle forme impeccabili. Giocando con la finezza delle polveri e la precisione dei forni, i maestri cadraniers sono gli unici a conoscere la formula capace di donare a questi quadranti un colore e una composizione assolutamente unici. Una volta che l’esemplare è terminato risulta inalterabile, lo smalto conserva il suo splendore e la sua bellezza per secoli, resistendo infinitamente all’usura del tempo. Lo Smalto Grand Feu è il segno distintivo dei segnatempo Jaquet Droz dal XVIII secolo e oggi viene reinterpretato nelle collezioni contemporanee.

5 / CASSA

La cassa è dove prendono forma le meraviglie meccaniche che scandiscono i ritmi della vita. La bellezza del suo profilo è ineguagliabile nella perfezione delle sue dimensioni minuziosamente studiate per accogliere i calibri unici di Jaquet Droz. È là dove si esprimono le scelte, i desideri e le voglie: la forza dell’acciaio, la luce misteriosa dell’oro, l’inalterabile eleganza della ceramica, o la leggerezza del titanio. Per ricordare l’essenzialità dei segnatempo di Jaquet Droz, la cassa viene realizzata con non meno di 80 operazioni differenti e resa ancor più unica dalle mani degli artigiani e dai loro utensili. A ciò si aggiunge la forma del vetro zaffiro caratteristica di Jaquet Droz, direttamente ispirata agli orologi da tasca del XVIII secolo.

6 / MECCANICA D'ECCEZIONE

Da oltre tre secoli Jaquet Droz riserva ai suoi segnatempo il meglio che l’innovazione tecnologica possa offrire in materia di orologeria. I movimenti meccanici di Jaquet Droz, a carica automatica o manuale, sono tutti assemblati e rifiniti a mano; sulla platina viene inciso il trifoglio, firma segreta del fondatore del marchio. Nel 2014, il movimento conosce un’evoluzione importante, con l’integrazione della spirale in silicio e dell’ancora ad anse invertite. L’utilizzo del silicio, materiale straordinariamente flessibile, è un savoir-faire in cui eccelle un numero limitato di Maison orologiere. Insensibile agli impatti, alle variazioni termiche e agli sbalzi di pressione, è in grado di resistere ai campi magnetici e assicura una perfetta tenuta nel tempo. A immagine di tutti i suoi movimenti assemblati a mano, Jaquet Droz gioca con l'eleganza delle finiture, che contribuiscono a offrire un'impronta estetica esclusiva, che è possibile ammirare attraverso il fondello trasparente dell’orologio Abbinando a questa nuova modernità un'esecuzione a regola d'arte, il motivo soleil decentrato, i ponti ingranditi e le finiture in cui regna un’armonia di grigio e nero conferiscono uno spirito più contemporaneo, pur restando fedeli al DNA ornamentale degli Atelier di Alta Orologeria Jaquet Droz. Fin dai suoi esordi nell’orologeria, nel 1738, Jaquet Droz si è subito specializzato nella produzione di orologi di gran lusso, con musica, automi e grandi complicazioni. È in questa preziosa tradizione che pulsano le complicazioni orologiere e poetiche: automi, tourbillon, ripetizione minuti, secondi morti, calendario perpetuo, ore saltanti o cronografo... Considerato il carattere multidimensionale del tempo, Jaquet Droz propone di adattare i codici della sua pluralità in modi diversi, dalla data retrograda all’indicazione delle fasi lunari.

7 / MINERALI

Esiste un tesoro luminoso nascosto nell’immensità inerte della Terra. Rocce, cristalli e minerali sono una mirabile manifestazione artistica della natura, nate nelle viscere del nostro pianeta o ai confini dell’universo, sin dagli albori dell’umanità ispirano emozioni rare e sempre nuove. Jaquet Droz cattura lo splendore naturale delle pietre e ne orna i suoi quadranti. Tagliati in modo grossolano allo stato grezzo, è attraverso la lavorazione che questi materiali rivelano tutto il loro fascino. Vestiti di un abito prezioso, gli orologi minerali Jaquet Droz diventano esemplari naturalmente unici, i cui giochi di luce, colore e profondità trascendono la materia per intraprendere un viaggio nel regno della bellezza.

8 / NUMERUS CLAUSUS

Il vero lusso è cosa rara! Grazie ai pezzi unici e alle serie limitate Numerus Clausus a 1, 8, 28 o 88 esemplari, Jaquet Droz domina alla perfezione anche l’arte dell’esclusività: la haute couture dell’orologeria dove l’eleganza è una sfida costante.